BLOG

  • Irving Penn è stato tra i primi fotografi a raffigurare i soggetti posti davanti ad un semplice sfondo grigio o bianco, ed ha usato in modo efficace questa semplicità.

    Penn ha catturato i volti e le personalità di star del cinema e personaggi famosi, cambiando il suo approccio al ritratto nel corso degli anni. Nel 1940, Penn posizionava i suoi soggetti in un angolo stretto creato da lui stesso. Il set sia fisicamente che psicologicamente confinava i modelli sullo stesso piano del fotografo.

    Penn ha sviluppato un approccio più diretto verso la fine del 1950, fotografando soggetti come Picasso (1957) e Louis Jouvet (1951) a distanza ravvicinata. Un drastico cambiamento di illuminazione può essere visto nei suoi ritratti degli anni ’80, che comprendono una suggestiva immagine dell’artista William de Kooning (1983). L’abilità nel manipolare luce ed ombra, e la sua capacità di catturare un gesto, espressione, o stato d’animo, rivelano qualcosa di intrigante nei suoi soggetti.


  • La fotografia delle persone può essere suddivisa in numerose categorie. Per chi scatta è importante conoscere ed identificare i diversi stili in modo da scegliere la direzione creativa giusta per i progetti futuri. Essere in grado di comprendere i diversi stili aiuterà anche ad organizzare il lavoro.